57600 secondi di notte e luce invisibili

57.600 seconds of invisible night and light

english below

Il nostro lavoro si muove lungo una ideale linea di confine, quella del senso, che esprima la differenza tra possibilità e impossibilità, tra il movimento e la posa (pausa). L’impossibile incombe sul possibile, almeno tanto quanto il possibile verifica l'impossibile.
Il movimento è invece una modalità, un sentiero su cui procedere per la conoscenza del mondo, a volte anche abbandonando la realtà fisica di fondo o il procedere del tempo lineare.


Our work is moving along an ideal border-line, the one of meaning, which articulates the difference between possibility and impossibility, between movement and pose (pause).
In our works the impossible impends on the possibile at least as much as the possible verifies the impossible. The movement instead is a way, a path on which to proceed with the knowledge of the world sometimes even abandoning the physical reality of the ground or the progress of linear time.