undici tracce

Eleven trails

english text below

I NERI

 

Il Nero di Resina

Il Nero di Resina è il nerofumo del bosco, ovvero il colore della combustione rarefatta delle ramaglie resinose dei pini e dei larici: una polvere fine che crea effetti bluastri ed è usata nobilmente in ogni pittura a fresco.

 

Il Nero di Lampada

Il Nero di Lampada è una polvere nera, un po' grassa, raccoglibile con un coltellino e che si depone su una lamina d'argento, o su di un disco di porcellana, messa a una certa distanza dallo stoppino di una lampada che brucia giallo olio di olivo, o gialla cera d'api.

 

Il Nero di Vite

Il Nero di Vite è un nero che s'accosta al nerofumo pur formandosi dalla combustione di sarmenti di vite una volta chiusi in una scatola di bronzo. Esso diventa il nero organico tra i più amati dei pittori ad olio per l'argenteo-azzurro stinto.

 

Il Nero d'Avorio

Il Nero d'Avorio si raccoglie dalle ceneri delle zanne di elefante, i cui frammenti devono bruciare e consumarsi dentro vasi metallici ermeticamente chiusi. Si tratta di un nero nobile e antico per la pittura ad olio. Questo nero animale  ha i sé l'origine dal nero-rosso-giallo della terra.

 

Il Nero di Mummia

Il Nero di Mummia è un nero terreno quasi terra d'ombra, tratto dalla triturazione e dalla riduzione in polvere di mummie egiziane, prelevate dalle rive del Nilo. La polvere di mummia era veramente fabbricata dalle mummie egizie saccheggiate in quantità ed era la loro carne, le loro ossa, le loro bende, i loro aromi di issopo e bitume.

 

Il Nero di Seppia

Il Nero di Seppia necessita di manipolazioni e di essiccazioni, il nero o bruno di seppia è un inchiostro direttamente solubile in ammoniaca.

 

Il Nero di Stampa

Il Nero di Stampa è una sostanza molto impura ma essenziale. Esso è fin dalla origine la fogna di tutti i neri. In esso sono gettati nerofumo e fuliggine di varie qualità, tralci e fecce di vino, noccioli bruciati di mandorle e pesche, festuche e coni di luppolo, scaglie affumicate di osso e limature d'avorio.

 

Il Nero Bitume

Il Nero Bitume talvolta classificato tra i bruni, è di origine minerale, naturale ed organica. È composto da una mescola di idrocarburi, cere ed anche petrolio raffinato. Il bitume viene realizzato con un procedimento a lentissima ossidazione, da una polimerizzazione di petroli o di altre materie organiche simili.

 

Il Nero Pesco

 

Il Nero Pesco viene realizzato con la calcinazione dei noccioli di pesca (o datteri, albicocche, mandorle). Conosciuto dal tempo dei romani, era in uso durante tutto il periodo del Medioevo. Può essere utilizzato con la tempera, l’affresco, l’encausto e l’olio.

Il Nero Base si ottiene mescolando il Rosso Magenta, il Giallo Limone e il Blu Cyan.

Il Nero Tenue si ottiene mescolando il Giallo Cobalto, la Lacca di Garanza e il Blu Cobalto.

Il Nero Medio è frutto di una mescola di  Gommagutta, Rosa Permanente e Blu Oltremare.

Il Nero Intenso si ottiene  mescolando il Giallo Winsor, il Cremisi e il Blu Winsor.

____

BLACKS

Resin Black is the carbon black of the forest, that is, the color of the rarefied combustion of the resinous branchwood of pines and larches: it is a fine powder that creates bluish effects and is used in every fresco painting.

 

Lamp Black is a slightly greasy black powder that can be collected with a small knife. It is deposited on a silver foil or a porcelain disc and placed at a certain distance from the wick of a lamp burning olive oil or beeswax.

 

Vine black is a black that resembles carbon black, but it is formed by the combustion of the shoots of the plant once they are enclosed in a bronze box. It is one of the organic blacks most beloved by oil painters for its washed out silvery-light blue.

 

Ivory Black is collected from the ashes of elephant tusks, whose fragments need to be burned and consumed in hermetically sealed metal vases. It is an ancient black that contains the origin of the black-red-yellow of the earth.

 

Mummy Brown is an earthy black, almost umber, obtained by grounding and reducing to dust Egyptian mummies: flesh, bones and bandages taken from the banks of the Nile and still imbued with the aromas of hyssop and bitumen.

 

Sepia Black needs manipulations and drying processes, and it is an ink directly soluble in ammonia.

 

Print Black is a very impure but essential substance. Since its origin, it is the sewer of all blacks. It is the recipient of carbon black and soot of various qualities, vines and wine lees, burnt kernels of almonds and peaches, hop fescues, smoked bone flakes and ivory filings.

 

Base Black is obtained by mixing Magenta Red, Lemon Yellow and Cyan Blue.

 

Soft Black is obtained by mixing Cobalt Yellow, the Rose Madder and Cobalt Blue.

 

Medium Black is the product of a mixture of Gamboge, Permanent Rose and Ultramarine Blue.

 

Intense Black is obtained by mixing Winsor Yellow, Crimson and Winsor Blue.